Art-Counselling

 

Facendo capo agli stessi strumenti disponibili per la Salutogenesi e la Terapia Artistica, il Counselling artistico ci aiuta a dialogare con la nostra vita attraverso il mediatore silenzioso dell'Arte pittorica, grafica o plastica.

 

Possiamo giungere a comprendere i nostri moti interiori e le forze che animano la nostra vita, sciogliere blocchi, affrontare paure e guadagnare coraggio sperimentandoci in una situazione protetta e in dimensioni sostenibili dalla nostra interiorità.

Il foglio di carta o il blocco di creta divengono la palestra che ci permette di confrontarci, prima che con gli altri e le situazioni della vita quotidiana, con le parti sconosciute o scomode di noi stessi.

 

A richiesta è possibile anche avviare percorsi tematici per piccoli gruppi.

 

Antonella vi riceve dietro appuntamento anche spostandosi al vostro domicilio.



   ES166-CO
ES166-CO
S0000052
S0000052

Attestazione di competenza quale "Counselor Olistico" presso le associazioni di categoria
SIAF ITALIA e AISCON. 

In territorio italiano: Professionista disciplinato ai sensi della Legge n° 4/2013.

 

 

CHI E' IL "COUNSELOR OLISTICO"?

Il Counselor Olistico è uno specialista della relazione d’aiuto che opera con un approccio globale adottando il paradigma in cui tutto è interconnesso.
Integra competenze comunicativo-relazionali con metodologie naturali, energetiche, artistiche, meditative.

 

Attraverso un percorso esperienziale e creativo favorisce il processo di cambiamento, consapevolezza e crescita della persona. Il Counselor olistico è dunque una figura che “aiuta l'altro ad aiutarsi”. Non cura l’altro ma lo allena a sfruttare le proprie eccellenze al fine di diventare lui stesso protagonista della sua vita.


Se la persona vive un momento di particolare rilievo negativo, il counselor olistico la aiuta a trovare le risorse per tornare in armonia, rimette la persona su un percorso di vita che sia coincidente al massimo con il suo proprio equilibrio.


Alla base dell’approccio olistico c’è la visione della persona come un’unità dei triplici aspetti corpo-mente-spirito. Invece di un approccio settoriale con figure distinte che sanano parti separate (il medico per il corpo, lo psicologo per la mente, il prete per l’anima), il counselor olistico lavora con tutte e tre le parti, accompagnando la persona a coltivare valori profondi frutto di questi tre aspetti che devono essere in comunione, in armonia.


Il fine ultimo del counselor olistico è quello di rimettere la persona in sintonia con la propria nota personale.

 

Maggiori informazioni? Contatta la LUNA!